Biografia

Ho avuto il mio primo contatto con la musica, anzi, con la pratica della musica, all'età di sei anni, per proseguire poi con il regolare corso che segue chi desidera fare musica in ambiente accademico, quindi conservatorio, diploma e, di seguito, una infinita serie di corsi di perfezionamento, masterclass, alla ricerca del suono di dio, della perfezione formale, della congiunzione divina tra corpo, anima e spirito poetico universale etc...  

Tutte cose che ho provveduto ben presto a mettere in cantina, per quanto possibile!  

All'età di dodici anni ho perso completamente la vista, e voglio che tu lo sappia perché è stato un evento che, solo recentemente mi sono reso conto, ha influenzato, oltre le mie successive scelte di vita, anche quelle artistiche e le creazioni che ne sono state il frutto.  

Ho iniziato a scrivere canzoni intorno al 2003 per motivi che potremmo definire terapeutici, cosa che credo sia comune a tutti coloro che desiderano esprimersi attraverso questa forma musicale che fa della sintesi la sua principale caratteristica.  

Da allora sono passato attraverso esperienze lavorative che mi hanno portato a collaborare con artisti di ambiti anche molto diversi, (cantautori, cantastorie, musicisti di estrazione jazzistica, rock bands) e insegnare chitarra presso varie scuole di Cagliari e provincia. Mi limiterò a citare l'immensa Rossella Faa, per la quale dal 2007 metto a disposizione, sia in live che in studio, le mie mani e le mie sei corde.  

Nel 2006 ho vinto il primo premio al "Lennon festival" di Belpasso, provincia di Catania, premiato da Niccolò Fabi (e lasciatemela tirare, una volta tanto!), con il brano "Lezioni di canto", incluso nel mio primo album dal titolo "Pochi istanti prima dell'alba", uscito nel 2017 e ripubblicato nel 2019 da RadiciMusic Records.  

In questo album ho voluto includere alcuni brani scritti all'inizio della mia, modesta, non lo nego, ma si tratta comunque di un percorso di vita e musica, carriera, e altri brani scritti appositamente per il disco.  

Nell'ottobre di quest'anno (2019), sempre per RadiciMusic è uscito "Single”, un lavoro che costituisce il naturale, a mio insindacabile giudizio, proseguo del mio primo album!  

Infatti "Pochi istanti prima dell'alba" si conclude con un brano per chitarra sola (Tutto qui) e "Single" comincia con cinque mie composizioni dallo stesso carattere solista e prosegue con tre canzoni nelle quali ho avuto l'onore di ospitare quattro meravigliosi artisti, ovvero:  

Andrea Andrillo, amico prezioso, voce unica e mio compagno di etichetta; Max Manfredi, che non devo certo spiegarvi chi è; Pierpaolo Liori, eccezionale fisarmonicista; Giuliana Lulli Lostia, che, oltre che duettare con me in "Serena", ultima traccia del disco, da circa un anno si prende amorevolmente cura della mia voce!  

Un capitolo a parte meriterebbe la mia attività di insegnante di chitarra, che considero la più nobile tra le mie attività, la più grande delle fortune, la più meravigliosa delle sfide, la maggiore tra le responsabilità per un musicista: il trasmettere la passione, il piacere per il crescere con la musica, la gioia per la scoperta di se stessi tramite un mezzo così potente di autoconoscenza e comunicazione.